«Affermarsi nella vita con FC»

Avere la FC significa dover rinunciare ad avere bambini?

Durante gli ultimi decenni, l'aspetto clinico della FC  è cambiato parecchio. L'aspettativa di vita è aumentata e lo stato generale della salute è migliorata. Questi fattori fanno nascere nuovi interrogativi e nuove tematiche devono essere affrontate. La sessualità, il desiderio di formare una famiglia, i metodi anticoncezionali, la consulenza nell'ambito della fertilità e della gravidanza sono questioni che devono essere discussi in seno alla consulenza FC per giovani e giovani adulti.

È possibile che in una relazione la malattia venga vissuta in modo tormentato. Tuttavia, non si è a conoscenza di un comportamento sessuale differente tra uomini e donne sane e quelli affetti da FC della stessa fascia di età. Non vi sono differenze né nell’età in cui ha inizio l’attività sessuale, né nella frequenza della stessa. Vi possono essere differenze per quanto riguarda la fertilità, ma la funzione sessuale è identica (e richiede l’utilizzo consueto delle misure precauzionali anticoncezionali e contro le malattie infettive come l’AIDS). Di principio, una gravidanza per giovani donne è possibile con qualche riserva. Negli uomini si nota una quota di sterilità abbastanza alta ma, grazie ad un’adeguata assistenza medica, può essere superata e permettere così una paternità. Ecco alcune eventuali domande da rivolgere al medico del centro FC:

  • Posso rimanere in cinta?
  • Qual è lo stato di salute necessario?
  • Quali effetti può avere una gravidanza sul mio stato di salute a lungo termine?
  • Qual è la probabilità che il bambino potrà essere affetto da FC?
  • Quali sono le possibilità per diventare padre?
  • Sono fertile e atto a procreare?

Prima di pianificare una gravidanza, la coppia dovrebbe consultare un medico per valutare insieme tutte le possibili complicazioni che potrebbero sorgere. La stretta collaborazione tra il centro FC e il ginecologo mette in luce le potenziali difformità, dovute alla malattia, che potrebbero manifestarsi (vedi anche l’opuscolo in lingua tedesca: Ce dont on ne parle pas). Oltre alle informazioni mediche di base, si possono avere ragguagli sulle questioni in ambito psicosociale riguardo la convivenza e la famiglia presso gli assistenti sociali dei centri FC, oppure presso i consultori regionali.