«Affrontare la vita con FC»

Affrontare il nuovo coronavirus (COVID-19)

17.04.2020

Informazionie per i pazienti con FC e i loro familiari

Dato lo scenario attuale dovuto al nuovo coronavirus, molte persone affette da FC e i loro familiari si pongono domande su come comportarsi. La situazione epidemiologica è in costante evoluzione e tanti aspetti sono ancora poco chiari. La situazione è monitorata con attenzione dall’UFSP, dai medici cantonali e dai medici specialisti. In ogni caso, consulti sempre le ultime indicazioni dell’UFSP e anche quelle fornite da altre autorità.

Inoltre, se ha delle domande sul COVID-19 si rivolga al suo centro FC. Al momento, disdire per motivi di precauzione gli appuntamenti fissati per un consulto FC è sconsigliabile. Se un appuntamento dovesse essere annullato, il centro FC provvederà senz’altro a informarla. Considerato che le raccomandazioni del centro FC fanno riferimento alla sua situazione specifica, tenga presente che queste possono differire da quelle destinate ad altri pazienti FC. In basso trova alcuni link per le indicazioni dei centri FC.

A seconda dell'età e della gravità della malattia, i pazienti FC possono rientrare tra le persone particolarmente a rischio di fronte all’infezione da coronavirus. Se avete dei dubbi a questo proposito, è meglio chiedere al vostro medico di FC. Se siete tra le persone particolarmente vulnerabili, oltre alle generali misure di igiene si attenga anche alle seguenti raccomandazioni delle autorità:

  • evitare il più possibile i mezzi di trasporto pubblico;

  • fare acquisti al di fuori degli orari di punta o delegare gli acquisti a un amico o un vicino di casa;

  • evitare gli appuntamenti privati non necessari;

  • evitare i contatti con le persone malate;

  • restare a casa in caso di difficoltà respiratorie, tosse o febbre. Chiamare immediatamente il medico o un ospedale. Spiegare che si sta chiamando in relazione al nuovo coronavirus e che ha un elevato rischio di malattia. Descrivere i sintomi.

Le persone particolarmente a rischio hanno diritto a una protezione particolare in ambito lavorativo. Secondo l'ultima informazione del Consiglio federale (16.04.2020), vale quanto segue: «Il datore di lavoro è tenuto a permettere ai lavoratori particolarmente a rischio di adempiere da casa gli obblighi lavorativi, se necessario assegnando loro un lavoro alternativo. Qualora fosse indispensabile la loro presenza in sede, il datore di lavoro deve proteggerli adeguando le procedure interne o la loro postazione di lavoro. I lavoratori particolarmente a rischio possono rifiutare un lavoro assegnato loro se considerano troppo elevati i rischi per la propria salute. Se non è possibile farli lavorare da casa o in sede, il datore di lavoro li pone in congedo con continuazione del pagamento dello stipendio. In questi casi può esigere un certificato medico che attesti l'appartenenza del lavoratore alla categoria delle persone particolarmente a rischio.» Qualora in merito a questa questione dovesse trovarsi in disaccordo con il suo datore di lavoro e/o il suo medico curante, si metta in contatto con la CFCH scrivendo a info@cfch.ch, 031 313 88 45.

Covid-19 - Infezioni in tutta Europa nelle persone affette da FC:

https://www.ecfs.eu/covid-cf-project-europe

Informazioni dei singoli centri FC e ospedali:

https://www.insel.ch/de/patienten-und-besucher/coronavirus/ (in tedesco e francese)

https://www.kispi.uzh.ch/de/corona/Seiten/default.aspx (in tedesco)

http://www.kinderkliniken.insel.ch/de/kinderkliniken/kinderheilkunde/pneumologie/cf-zentrum/ (in tedesco)

https://www.kispisg.ch/coronavirus (in tedesco)

Informazioni dai Centri trapianti:

http://www.transplantation.usz.ch (in tedesco)

https://www.mhh.de/fileadmin/mhh/pneumologie/downloads/MHH_LTx-Covid-19.pdf?fbclid=IwAR1K9p9fQILwlyzP4tQg2kmavV3CKTVzx3jzm1du8lT_csBjRmrE-l0GrrE (in tedesco)

https://www.chuv.ch/fr/pneumologie/pne-home/patients-et-familles/consultations-specialisees-de-pneumologie/transplantation-pulmonaire/informations-pratiques/ (in francese)